Il Buono pasto elettronico

Con la card ricaricabile BluEasy l'azienda può caricare il numero di buoni spettanti a ogni dipendente nel mese di riferimento

Vantaggi organizzativi a tua disposizione

Una soluzione che permette all'azienda di dematerializzare il carnet dei Buoni pasto, beneficiando così dei vantaggi organizzativi connessi all'utilizzo di una card elettronica. I buoni possono essere utilizzati senza vincolo di orario e data.

Numerosi sono i vantaggi della card ricaricabile:

  • Completamente deducibile e defiscalizzata fino a € 8,00
  • Azzeramento dei rischi di custodia a carico dell'azienda
  • Maggiore efficienza organizzativa data dall'eliminazione delle attività connesse alla distribuzione dei buoni pasto cartacei
  • Servizio più comodo e flessibile in una card tascabile

I vantaggi offerti da BluEasy

Per l'Azienda
  • Grandi vantaggi fiscali
  • 100% deducibili
  • IVA al 4% e detraibile
Per l'Affiliato
  • Fidelizzazione della clientela
  • Far parte di un circuito dedicato ed esclusivo
Per l'Utilizzatore
  • Flessibilità e libertà di scelta tra migliaia di locali convenzionati in tutta Italia

Leggi la normativa

Il servizio sostitutivo di mensa può essere offerto dall'azienda a:

  • Tutti i prestatori di lavoro subordinato a tempo pieno e/o parziale (c.d. part-time), anche qualora l'orario di lavoro non preveda la pausa pranzo
  • Tutti i soggetti che hanno instaurato un rapporto di collaborazione anche non subordinato (ad esempio, i lavoratori a progetto)
  • E' possibile utilizzare il buono pasto elettronico BluEasy per usufruire di un servizio di somministrazione alimenti e bevande o cessione di prodotti alimentari

Secondo la normativa, il buono pasto BluEasy:

  • consente all'utilizzatore di ricevere un servizio sostitutivo di mensa di importo pari al valore facciale
  • è cumulabile fino al limite di 8 buoni pasto
  • non è cedibile, nè commerciabile, nè convertibile in denaro
  • viene utilizzato per l'intero valore nominale

I buoni pasto sono esenti da contributi. Secondo il decreto legislativo n. 314/97 il ' servizio sostitutivo di mensa'  è  escluso da contributi previdenziali e assistenziali fino all'importo complessivo giornaliero di 8,00 euro, in quanto non costituisce reddito da lavoro dipendente (Art. 51, comma 2 lett. c del TUIR).  Legge di Bilancio 2020.  

Risparmi e ottieni vantaggi fiscali
Richiedi informazioni

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Sono interessato a

Fornisco il consenso per il trattamento dei dati personali per ricevere newsletter come indicato nella presente informativa